Tartufi al burro di arachidi

Tartufi al burro di arachidi e, per me, è subito Pasqua.

Eccomi con l’ingrediente più utilizzato in queste pagine,ovviamente dopo le mele. Il cioccolato è una delle nostre passioni; se poi lo uniamo al burro di arachidi, il connubio è perfetto.

Questi tartufi al burro di arachidi sono perfetti per accompagnare un espresso o per concludere una cena speciale. Il bello di questi tartufi è che possono anche essere regalati ai vostri invitati come un piccolo ricordo.

Il burro di arachidi abbinato a un buon cioccolato fondente non rimane stucchevole ma, anzi, regala grinta e cremosità. La copertura al cioccolato fondente è la ciliegina per concludere in bellezza.

Le tazzine che vedete sono del mio negozietto preferito Conte Idee di Stile. Selezionate con il gusto raffinato di Marta e della sua mamma. Questa tazzina in particolare ci porta direttamente nel mondo di Alice nel Paese delle Meraviglie… ora, se chiudo gli occhi, mi trasporto lì con Alice e il Cappellaio Matto…

Tartufi al burro di arachidi

Portata Dessert
Preparazione 15 minuti
Tempo di riposo 3 ore
Porzioni 15 tartufi
Chef Thaise Bacelar

Ingredienti

  • 120 ml di panna fresca
  • 200 g di cioccolato 70% fondente +200 g per la copertura
  • 30 g di burro
  • 6 cucchiai di burro di arachidi con pezzetti

Istruzioni

  • Mettete la panna in un pentolino e portate quasi a bollore, quindi toglietela dal fuoco e aggiungete il cioccolato e il burro. Lasciate riposare per circa 8 minuti senza mescolare. A questo punto, mescolate con molta delicatezza finché il composto è ben amalgamato, lucido e liscio.
  • Versate il composto in una ciotola e incorporate delicatamente il burro di arachidi. Lasciate raffreddare un po', trasferite nel frigorifero per un paio d'ore o per tutta la notte.
  • Quando il composto è ben sodo, toglietelo dal frigorifero. Foderate con carta forno una teglia capiente. Servendovi di uno scavino per melone oppure con un paio di cucchiai, prendete una piccola quantità del composto di cioccolato e formate velocemente (prima che si sciolga) una pallina. Mettetela sulla carta da forno e continuate con il resto del composto. Se diventa troppo morbido, rimettetelo nel frigorifero per 15 minuti circa o finché è ben sodo. Se volete potete mangiare il cioccolato anche così, ma perché abbia un aspetto più curato, a me piace immergere le palline in un po' di cioccolato fuso. 
  • Sciogliete i 200 g di cioccolato, a intervalli di 30 secondi nel microonde, mescolando tra un intervallo e l'altro, oppure a bagnomaria in una ciotola resistente.
  • Quando il cioccolato è sciolto immergetevi i tartufi. Per me il metodo piu semplice è infilzare un tartufo con la punta di una forchetta, immergerlo nel cioccolato fino a ricoprirlo e lasciar scolare quello in eccesso. Rimettete sulla teglia il tartufo ricoperto e ripetete l'operazione.
  • Potete mettere i tartufi nei pirottini di carta e poi in una scatola per regalarli: sono sempre molto graditi.

In collaborazione con Conte Idee di Stile

Se ti piace, condividi con gli amici
  • 33
  •  
  •  
  • 1
  •  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: