Strogonoff di pollo

Questa ricetta proviene dai Fiordi Norvegesi, dove Strogonoff esercitava la professione di medico tra i cacciatori di balene.

Non si sa esattamente come ma il medico somministrò  una cura gastrica a tutto il seguito imperiale di San Pietroburgo per un’intossicazione da aringhe polari.

La cura consisteva in una rigida dieta di riso bianco con pezzi di manzo precedentemente fermentati in panna acida e succo di cipolle, ed ecco qui l’origine del famoso filetto Strogonoff, che quell’inverno fu di moda alla Moscovita e al Caffè Puskin, sulle sponde della Neva.

Ovviamente, arrivando in Brasile, questo piatto è stato modificato ed adattato al palato brasileiro.

A casa mia, lo mangiavamo molto spesso. Alla nonna piaceva tantissimo quello ai gamberi.

Un piatto che può essere rivisitato con diversi ingredienti: con il manzo è la tipica ricetta; con il baccalà vi ricorderà il famoso baccala alla vicentina.

Io nella ricetta aggiungo il latte di cocco, che rende lo Strogonoff molto più cremoso e dolce, e una spruzzata di gin: è il mio tocco finale, il pollo diventa morbidissimo, un piatto veramente delizioso e ricco di sapore e di storia.

 

strogonoff di pollo
0 da 0 voti
Stampa
Preparazione
20 min
Cottura - Riposo
20 min
Tempo totale
40 min
 
Piatto: Secondi
Cucina: Brasiliana
Adatta le portate: 4 persone
Autore: Confortatemi con le Mele
Ingredienti
  • 1 petto di pollo di circa 500 g
  • 1 cipolla media tagliata a cubetti
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 100 ml di panna fresca
  • 200 ml di latte di cocco
  • 1 scatola di mais dolce
  • 100 g di piselli freschi o surgelati
  • 1 baratolo picco di funghi Champions
  • 1 cucchiaino origano
  • 1 cucchiaino di paprika dolce
  • 2 cucchiai di brodo vegetale
  • sale
  • pepe appena macinato
  • 4 cucchiaio d'olio d'oliva
  • 1 foglia di alloro
Preparazione
  1. Tagliate il petto di pollo a cubetti, privatelo dei nervi ed il grasso.

  2. In una pentola, scaldate l'olio, versate la cipolla tagliata a cubetti e fatela imbiondire senza però dorare.

  3. Aggiungete l'aglio, l'origano, il pepe ed i dadini di pollo. Cuocete a fuoco medio, mescolando ogni tanto, finché il pollo diventa dorato.

  4. Aggiungete i piselli e l'alloro e lasciate cuocete per qualche minuto. Aggiungete il mais privo del liquido di conserva ed i funghi (io non li ho usati ma la ricetta originale li prevederebbe). Fate cuocere per 10 minuti circa.

  5. Aggiungete la panna e il concentrato di pomodoro. Cuocete per circa 5 minuti, aggiungete il latte di cocco e fate restringere un po' la salsa fino alla consistenza che preferite.

  6. Servite caldo insieme al riso bianco e con delle patate paglia (o stick di patate).

Se ti piace, condividi con gli amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Tags from the story
,
More from Confortatemi con le Mele

Meringata alle Fragole

Per me è tuttora che un dessert: è...
Read More

Lascia un commento