Spaghetti alla Nerano

Spaghetti alla Nerano, per una amica speciale.

L’altra settimana ho ospitato una amica giramondo, Thais. Visto che lei è un’amante di Capri e d’estate vive praticamente li, mi aveva implorato di provare questa pasta deliziosa. Non sopportavo più sentirla nominare questi famosissimi spaghetti alla Nerano che sicuramente voi già conoscete e, in caso contrario, lo farete ora insieme a me.

Spaghetti alla Nerano è un primo piatto super semplice da preparare e ottimo per l’estate, vista l’abbondanza di zucchine e basilico. Non è un primo molto leggero, anzi, ma è davvero spettacolare. Per prepararlo c’è bisogno di pochi accorgimenti: un buonissimo olio extravergine d’oliva, friggere le zucchine e in nessun modo grattugiarle ma tagliarle sottilmente con l’aiuto di una mandolina e utilizzare un mix di formaggi (parmigiano, pecorino e provolone del Monaco) – si può riadattare per chi, come me, è intollerante al lattosio.

Ora scopriamo un po’ della sua storia e andiamo in cucina? Mi è venuta fame!!!!

Pirofila ovale di Bunzlau Castle

Spaghetti alla Nerano | Storia

L’origine di questo piatto immancabile sulle tavole partenopee non è certa. La storia più diffusa e accreditata lo fa risalire agli anni Cinquanta, quando fu realizzato al ristorante Maria Grazia nella piccola Baia di Nerano a Marina del Cantone, piccola frazione marinara del Comune di Massa Lubrense che si affaccia sul Golfo di Salerno, all’inizio della Costiera Amalfitana.

Pare che nella cucina di questo ristorante si provò ad aggiungere a un piatto povero come la pasta con le zucchine il Provolone del Monaco, un formaggio a pasta filata che acquista piccantezza in base alla stagionatura.

Questo latticino, tipico di Agerola, cittadina dei monti Lattari, si produce dal 1700, quando alcuni pastori che vivevano sul Vomero, si trasferirono a causa dell’espansione urbana. Alcune famiglie si stabilirono nella zona e iniziarono a sfruttare i pascoli locali producendo soprattutto provola.

Perchè del Monaco? Il mercato di vendita di questi pastori era soprattutto Napoli e, quando si recavano in città coperti da pesanti mantelli, iniziarono ad essere soprannominati “monaci”. Da qui il nome del loro formaggio: Provolone del Monaco.

Oggi, gli spaghetti alla Nerano sono preparati quotidianamente sia nelle case che nei ristoranti campani e di tutta Italia.

Fonte della storia: Spaghetti alla Nerano

Spaghetti alla Nerano

Portata Primo Piatto
Cucina Italiana
Preparazione 30 minuti
Cottura 20 minuti
Porzioni 2 persone
Chef Thaise Bacelar

Ingredienti

  • 200 g di spaghetti
  • 3 zucchine
  • 2 spicchio d'aglio
  • 10 foglie di basilico fresco
  • 50 g di provolone grattugiato (io ho utilizzato un formaggio senza lattosio a pasta morbida)
  • 80 g di parmigiano grattugiato
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
  • pepe nero macinato al momento

Istruzioni

  • Con l'aiuto di una mandolina tagliate le zucchine a fette sottili e friggetele poche per volta in abbondante olio extra vergine di oliva fino a doratura girandole spesso.
  • Nell'ultima padella di frittura delle zucchine aggiungete due spicchi d'aglio (senza l'anima) e 4 foglie di basilico in modo da far rilasciare l'aroma nell'olio. Eliminate aglio e basilico fritto e fate asciugare le zucchine fritte su carta assorbente; aggiungete qualche foglia fresca di basilico spezzettato e aggiustate di sale e pepe.
  • Intanto fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata.
  • Togliete l'olio in eccesso dalla padella dove avete cotto le zucchine e lasciatene circa 2 cucchiai, accendete la fiamma alta e riaggiungete le zucchine.
  • Unite un mestolo di acqua bollente della cottura della pasta sulle zucchine e fate sobbollire pochi secondi. Abbassate la fiamma, aggiungete la pasta molto al dente togliendola con una pinza (circa 4 minuti prima della fine della cottura senza scolarla per non perdere l'acqua), completate la cottura in padella insieme alle zucchine girando spesso e aggiungendo poco alla volta l'acqua di cottura.
  • Spegnete la fiamma e, fuori dal fuoco, aggiungete una noce di burro, il mix di formaggi grattugiati e abbondante basilico spezzettato a mano, un po' di acqua di cottura e girate velocemente fino a far sciogliere il formaggio in modo da formare una bella crema; una spolverata di pepe e servite subito in tavola.

In collaborazione con Conte Idee di Stile

Se vi è piaciuta la mia bellissima pirofila ovale polacca, andate a dare un’occhiata al sito di Conte Idee di Stile o, se siete di Treviso o vi trovate qui, fate un salto in negozio, vi garantisco che non ve ne pentirete.
Se ti piace, condividi con gli amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

1 Comments

  1. […] a tavola durante i mesi estivi: ottime crude, trifolate, alla griglia, come pesto, per condire gli spaghetti alla Nerano. La sua versatilità è tanta che amo giocare in cucina con […]

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: