Poke Bowl di salmone

Oggi vorrei confessarvi una mia nuova debolezza: il poke bowl. Questo piatto hawaiano è il nuovo must della mia cucina estiva, facilissimo da preparare, delizioso, fresco e ottimo dopo una giornata al mare.

Il pokè, che si pronuncia poh-kay, è la nuova moda culinaria che da qualche tempo impazza sui social e, in modo particolare, su Instagram. Se vi ritenete dei veri foodies e siete sempre aggiornati sulle mode del momento, sicuramente lo conoscerete già, ma per tutti quelli che ne sentono parlare ora per la prima volta, ecco la guida di Confortatemi con le mele al Pokè bowl.

 

Il Pokè è un’insalata di cubetti di pesce crudo, infatti il nome significa proprio questo: “tagliato a tocchi”. I cubetti di pesce vengono macerati e conditi con ingredienti e salse di vario tipo, generalmente a base di salsa di soia e olio di sesamo.

Questo tipo di “insalata” è un piatto tipico delle Hawaii, soul food per eccellenza di quei luoghi nonché, ormai, street food dell’estate 2018.

Tradizionalmente di tonno o di piovra, nasce come piatto povero dei pescatori che aggiungevano alla ciotola a base di pesce quello che avevano a disposizione.

Questa insalata è composta da una base di riso per sushi, riso integrale o altri cereali simili per dimensioni; proteine come salmone, gamberi, tofu o tonno; una marinatura, spesso salsa di soia, olio di sesamo o latte di cocco; e il contorno, costituito generalmente da cetriolo giapponese, wakame, avocado edamame e altri elementi che diano un tocco di croccantezza al piatto.

L’apporto calorico (a seconda del pesce), poi, è molto basso, adatto al surfista ma anche a chi è sempre a dieta!

Pokè Bowl di salmone e avocado
Tempo di Preparazione
30 min
Cottura
30 min
Tempo totale
1 h
 
Piatto: Piatto Principale
Adatta le portate: 2 persone
Autore: Thaise Bacelar
Ingredienti
Sunomono
  • 1 cetriolo giapponese
  • 1/2 cucchiaio di zucchero
  • 1/2 cucchiaio di sale
  • 1 cucchiaino di sesamo
Poke Bowl di Tonno
  • 400 g di salmone (o tonno) abbattuto freschissimo
  • 1 cipolla rossa
  • 25 ml di olio di sesamo
  • 75 ml di shoyu
  • erba cipollina q.b
  • peperoncino opzionale
  • 10 pomodorini ciliegino
  • 1 avocado
  • furikake opzionale
Preparazione
Gohan - riso giapponese
  1. Lavate in acqua corrente e fredda il riso per tre volte. Appena l'acqua esce limpida, asciugatelo e mettetelo nella pentola, insieme a tre bicchieri d'acqua. Coprite e lasciate cucinare, COPERTO, per 20 minuti! Togliete il coperchio e lasciate cucinare per altri 20 minuti, SCOPERTO!

  2. Nel frattempo preparare la salsa shari: in un'altra padella mettete l'aceto di riso e lo zucchero, mescolate e lasciate sciogliere completamente lo zucchero. Versatelo sopra il riso cotto e mescolate bene.

Per Sunomono
  1. Lavate e tagliate finemente il cetriolo. In una ciotola mescolate tutti gli ingredienti e lasciate marinare mentre preparate il salmone.

Per il pokè di salmone
  1. Tagliate il filetto in cubetti di 2 cm di spessore(facendo attenzione a togliere tutte le spine). Tagliate la cipolla rossa finemente in rondelle. In una ciotola, unite il salmone, la cipolla, la salsa di shoyu, olio di sesamo, erba cipollina e il peperoncino tagliato a strisce. Mescolate tutto bene e lasciate marinare coperto con pellicola per circa 30 minuti in frigo. 

  2. Tagliate l'avocado a metà e poi in fette sottilissime, cospargete con il succo di mezzo lime e tenetelo da parte.

  3. Disponete il riso sul fondo di una ciotola capiente, cospargete con il furikake, aggiungete, da una parte, il sunomono(cetriolo marinato), avocado, i pomodorini tagliati a metà e, dall'altra, il salmone marinato con la cipolla. Aggiustate con la salsa delle marinature e un trito di erba cipollina.

Se ti piace, condividi con gli amici
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

You May Also Like

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: