Pickles aglio e aneto

Pickles aglio e aneto, in queste settimane ho pubblicato tantissime ricette facili per preparare una colazione sana, gustosa e che ci fa venire voglia di alzarci dal letto anche qualche minuto prima… ora però, prima che finisca la stagione dei cetrioli, vi volevo proporre questa ricetta di pickles.

Qualche mese fa vi ho lasciato questa ricetta di pickles bread & butter una tecnica di conservazione all’americana, ottima per farcire panini e hamburger home made.

Questi pickles aglio e aneto sono una vera droga… ottimi per aperitivi, accompagnare carne, insalate di riso o altri cereali. Croccanti, con la giusta acidità e con un leggero profumo d’aglio e aneto.

Questi cetriolini sono del mio orto, ma se non avete un orto, chiedete al vostro fruttivendolo di fiducia di procurarvi queste meraviglie estive. Si conservano fino a 3 mesi in un luogo fresco e con poca luce.

 

Dove ha origine il cetriolo? La risposta è….. l’Himalaya! C’è davvero da sorprendersi dunque per quanta strada abbia fatto questo ortaggio per diffondersi prima in India e poi in Egitto, dalle cui coste è partito infine alla conquista dell’Europa.

Oggi, nel nostro continente, il cetriolo è utilizzato anche nella cosmesi, con il suo succo che arricchisce prodotti per la pelle con benefiche doti idratanti.

Due sono le principali tipologie di cetriolo:

  1. a frutto grosso, che conta le varietà Ashley (lungo), Corta/Palla di neve (colore bianco), lungo cinese (sottile, con pochi semi e sapore dolce), Marketer (colore scuro),
  2. a frutto piccolo, utilizzato principalmente per i sottoaceti, che include le varietà “bianca” e “verde di Parigi” che è la nostra varietà scelta per fare i pickles.
Pickles aglio e aneto
Tempo di Preparazione
30 min
Cottura
10 min
Tempo totale
40 min
 
Piatto: Conserve dolci e salate
Adatta le portate: 2 vasetti di 250 ml
Autore: Thaise Bacelar
Ingredienti
  • 1 kg di cetriolini per conserva (tipo parigino o giapponese)
  • 1 mazzetto di aneto fresco
  • 4 spicchi d'aglio
  • 1 cup di aceto di mela
  • 2 cup di acqua naturale
  • 2 cucchiaio di sale
  • 2 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaio di pepe nero in grani
  • 2 cucchiaio di semi di aneto essiccato
Preparazione
  1. Lavate sotto acqua corrente i cetriolini; con un coltellino non molto affilato raschiate leggermente le piccole spine, tagliate le punte e adagiateli nei barattoli di vetro precedentemente sterilizzati. Aggiungete gli spicchi d'aglio, i grani di pepe nero, i semi d'aneto e le foglie di aneto fresche nel fondo del barattolo.

  2. In un pentolino unite aceto, acqua, sale e lo zucchero, portate a bollore; appena il sale e lo zucchero si sciolgono toltamente, spegnete il fuoco e versate il liquido ancora caldo nei barattoli con i cetrioli, fino alla totale copertura. Chiudete i barattoli ancora caldi e capovolgeteli lasciandoli raffreddare cosi. 

  3. Prima di degustare i vostri cetriolini sott'aceto, aspettate circa 15 giorni, cosi tutti i sapori si saranno ben amalgamati.

  4. Si conservano in frigorifero fino a 3 mesi.

Se vi piace quanto me questo ortaggio super versatile, clicca qui per altre ricette.

 

Se ti piace, condividi con gli amici
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: