Focaccia di Genova

La focaccia genovese, un classico delle terre liguri, viene utilizzata come un pane a tutti gli effetti.

Mangiata anche alla mattina come “rompi digiuno”, questo pane piatto, è davvero eclettico, come aperitivo o antipasto, farcito o condito come desiderate. A me piace molto aggiungere le olive o del rosmarino. In liguria si mangia inzuppata nel vino bianco o, a colazione, nel cappuccino o nel latte.

Oggi, per il calendario del cibo italiano dell’Associazione Italiana Food Blogger, è la Giornata della focaccia genovese. Se volete approfondire correte a leggere l’articolo degli ambasciatori della giornata, Monica Costa e Luca Grasso del blog Fotocibiamo .

 

 

fullsizeoutput_ada

 

Questo impasto l’ho preparato con la macchina del pane, ed è venuto davvero ottimo, ben lievitato. Se non avete la macchina, potete usare il sempreverde olio di gomito o una planetaria impastatrice. Il libro che ho consultato per fare questa ricetta è : Slow Food – Pane, pizza e focacce.

 

Per 1 teglia di focaccia

Ingredienti

  • 500 g di farina  W200/240
  • 20 g di lievito di birra fresco
  • 300 ml di acqua
  • 25 g di olio extravergine d’oliva
  • 30 g di farina di mais
  • 10 g di sale

Per l’emulsione :

  • 50 g di acqua
  • 50 g d’olio
  • 5 g di sale

 

fullsizeoutput_adc

 

Mettete tutti gli ingredienti nell’impastatrice, tranne l’olio che aggiungerete a filo dopo, e mescolate per 10-12 minuti, finche l’impasto non diventerà liscio e si sarà avvolto totalmente al gancio. Lasciate riposare, coperto con pellicola, per 30 minuti in una ciotola unta d’olio.

Stendete l’impasto sulla teglia unta d’olio, senza tirare la pasta, ma premendo con i polpastrelli in modo da occupare tutta la teglia con spessore omogeneo. Lasciate riposare per 30 minuti. Versate sulla superficie della schiacciata l’emulsione d’acqua e d’olio, tenendone da parte un poco. Lasciate lievitare per 1 ora.

Con i polpastrelli di entrambi le mani, realizzate delle profonde fossette, nelle quali verserete l’emulsione di acqua e olio tenuta da parte.

Infornate a 240°C per 15 minuti circa.

 

Impastare, con la macchina del pane: 

Se avete la macchina del pane potete usarla per fare l’impasto e la lievitazione. Versate l’acqua nel cestello della vostra macchina del pane e l’olio. Quindi cospargete con la farina facendo attenzione a coprire bene tutta la superficie dell’acqua e successivamente cospargete anche con la farina di mais. Versate, da una parte, il lievito di birra sciolto in un po’ d’acqua tiepida e, dall’altra, il sale. Accendete la vostra macchina selezionando la funzione “impasto”.

Dopo un’ora circa avrete un impasto lievitato. Ora, per la stesura della pasta, proseguite come descritto qui sopra.

 

Se ti piace, condividi con gli amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
More from Thaise Bacelar

Pane con la farina di canapa

Adoro fare il pane in casa. Sentire il...
Read More

4 Comments

Lascia un commento