Biscoito de polvilho – Biscotto di “polvilho”

Questi biscotti sono ottimi serviti con un caffè ma sono cosi versatili che noi brasiliani li mangiamo al mare come spuntino o nei kioski con una birra ghiacciata.
L’origine del biscotto di polvilho, noto anche come biscotto del vento o volante, è sconosciuta ma è considerato un piatto tipico della cucina di Minas Gerais e della regione centro-ovest.
Il biscoito de polvilho è un biscotto secco, croccante, molto arioso e leggero.

Stampa
Biscoito de polvilho azedo
Tempo di Preparazione
20 min
Tempo di Cottura
20 min
Tempo totale
40 min
 

Il termine polvilho deriva dal latino pulvis e dallo spagnolo polvillo, che significano polvere finissima, in riferimento all'ingrediente principale della ricetta: la fecola di manioca.

L'origine della ricetta è sconosciuta, ma si ha notizia che nel XVIII secolo questo biscotto fosse servito sulle tavole delle grandi fattorie nello stato di Minas Gerais. Oggi i biscotti di polvilho sono considerati una specialità della cucina "caipira" (contadina) nell'entroterra degli stati di Minas Gerais e São Paulo, e sono molto diffusi anche in tutto il Brasile.

In qualsiasi costa litorale del Brasile, nelle famose spiagge, girano venditori ambulanti con un gigantesco secchio, o anche con un carrellino, colmi di biscotti di polvilho. E' anche un stuzzichino ottimo per chi ama divertirsi nel carnevale, perché scaccia la fame senza appesantire.

 

Adatta le portate: 6 persone
Autore: Thaise Bacelar
Ingredienti
  • 250 g di polvilho azedo (amido di mandioca acido)
  • 1 cucchiaio di sale
  • 200 ml di latte
  • 100 g di burro
  • 1 uovo
  • 50 g di parmigiano grattugiato (opzionale)
Preparazione
  1. In un pentolino unite il sale, un cucchiaio colmo di fecola e l'acqua. Cuocete a fuoco moderato mescolando continuamente fino a quando il composto si addensa.

  2. In una grande ciotola mettete la rimanente fecola, aggiungete il composto bollente e mescolate con un cucchiaio di legno.

  3. Lasciate intiepidire e sciogliete tutti i grumi strofinando l'impasto tra le mani.

  4. Aggiungete un po' alla volta il latte e l'olio mescolando bene. In fine aggiungete l'uovo.

  5. Lavorate bene l'impasto con una spatola finché diventa liscio e molto morbido. Se necessario aggiungete un altro po' d'acqua o di latte.

  6. Mettete l'impasto in una sac à  poche (tasca da pasticcere) con bocchetta liscia con diametro di 9 mm e formate delle piccole ciambelle con diametro di  4-5 cm, su una placca da forno, ben distanziate l'una dall'altra.

  7. Cuocete in forno preriscaldato ben caldo finché saranno leggermente dorate, asciutte e croccanti. Ci vogliono circa 20-25 minuti.

  8. Lasciate raffreddare i biscotti in una griglia e poi conservateli in sacchetti di plastica ben chiusi, o in un baratolo di vetro con chiusura ermetica. 

Se ti piace, condividi con gli amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

More from Thaise Bacelar

Feijoada – Ricetta Originale-

Olà amici! Forse, avete capito che siamo off...
Read More

Lascia un commento