Bicerin, un pòch ëd tut !

Oggi, secondo il calendario del cibo italiano dell’Associazione Italiana Food Blogger, è la Giornata  Nazionale del Bicerin. Se volete approfondire correte a leggere l’articolo dell’ambasciatrice della giornata,   Giulia Robert del blog Alterkitchen .

Vi porterò a Torino, per conoscere una bevanda analcolica a base di caffè.

Si accompagna perfettamente ai freddi e uggiosi pomeriggi autunnali ed invernali.

Con tre strati davvero speciali di:  cioccolato fondente, ottimo caffè e panna fresca montata.

Il rituale del bicerin prevedeva che i tre ingredienti fossero serviti separatamente. Inizialmente erano previste tre varianti: pur e fiòr ( cappuccino), pur e barba (caffè e cioccolato), un pòch ëd tut (ovvero un po’ di tutto), con tutti e tre gli ingredienti miscelati. È stata quest’ultima formula ad avere più successo e a prevalere sulle altre.

Una curiosità che è rara da leggere è che il tutto veniva accompagnato da dei “bagnati”, dolcezze artigianali di ben 14 specie.

Nel 2001 il Bicerin è stato riconosciuto come “bevanda tradizionale piemontese” con pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte.

La ricetta originale del Bicerin è un segreto di stato, custodita gelosamente dal locale dove è stato inventato nel 1764 e da cui prende il nome, il Caffè Confetteria Al Bicerin.

Visto che sono una appassionata di caffè e cioccolato, ho pensato di partecipare al calendario del cibo, provando per la prima volta questa bevanda. Devo dire che è davvero affascinante. Visto che come detto la ricetta è segreta, ho usato il buon palato e ho creato le mie personalissime dosi.

E voi conoscete questa bevanda? Avete la vostra ricetta preferita? No? Allora seguitemi…

 

fullsizeoutput_c3e

 

Bicerin, un pòch ëd tut !
Tempo di Preparazione
10 min
Cottura
10 min
Tempo totale
20 min
 
Piatto: Breakfast
Cucina: Italiana
Adatta le portate: 2 persone
Autore: Thaise Bacelar
Ingredienti
  • 100 ml di panna di fresca
  • 2 cucchiai di zucchero a velo
  • 100 g di cioccolato fondente
  • un buon caffè espresso caldo
  • chicchi di caffè tostato
Preparazione
  1. Sciogliete il cioccolato a bagnomaria, aggiungete un po' di panna fresca (2 cucchiai circa) e mescolate.

  2. Montate la panna fresca freddissima con il cucchiaio di zucchero a velo a punto chantilly.

  3. In un calice, versate il cioccolato sciolto e lasciate riposare per 1 minuto.

  4. Fate il caffè al vostro gusto e, ancora caldo, versatelo nel bicchiere aiutandovi con un cucchiaino appoggiato sul bordo del bicchiere (come nella foto qui sopra) facendo attenzione che non si mischi al cioccolato.

  5. Aggiungete la panna montata e, per finire, i chicchi di caffè e servitelo subito.

 

 

fullsizeoutput_c46

 

Fonti della storia e delle basi per la ricetta del Bicerin

Bicerin – la storia –

Filicori Blog – la ricetta del vero Bicerin alla torinese

 

Se ti piace, condividi con gli amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 Comments

  1. Grazie mille per il tuo contributo, con una bella parentesi di storia di questa deliziosa bevanda (che ti invito a venire ad assaggiare a Torino) e con un bicerin veramente invitante! Grazie davvero 🙂

    1. Grazie Giulietta, non lo conoscevo questa bevanda e ti devo dire che è veramente deliziosa e che verrò volentieri a Torino per assaggiarla l’originale. 🙂 Un abbraccio, a presto!

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

You May Also Like

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: