Asparagi all’aceto balsamico -Le Ricette di Ruth-

Questa è la ricetta più semplice del mondo. Tutto ciò che serve sono begli asparagi grossi, dell’eccellente aceto balsamico e un paio di dita.

Perché ci si possa levare la voglia, calcolate mezzo chilo di asparagi a testa. Comprate i più grossi che trovate, e badate che le foglioline sulle punte siano ben compatte(se iniziano ad aprirsi vuol dire che gli asparagi non sono più freschissimi, e quindi saranno meno buoni).

Raschiate con un coltellino pelapatate la parte inferiore degli steli e con un grosso coltello pareggiatene la base riducendoli tutti alla stessa lunghezza. Lavateli.

Se avete una speciale pentola per la cottura degli asparagi, riempitela d’acqua a metà, portate l’acqua a ebollizione, salatela, immergetevi gli asparagi ritti, coprire e lasciate cuocere dai cinque ai dieci minuti, secondo la grossezza degli asparagi. Dovranno risultare sodi ma sufficientemente morbidi perché una forchetta o un spiedino riescano a bucare senza sforzo le punte. Non cuoceteli troppo o diventeranno molli e viscidi.

Se non avete una pentola speciale usatene un’altra, capace e possibilmente a bordi non troppo alti e procedete come spiegato sopra, con l’unica differenza che gli asparagi vi si dovranno coricare orizzontali.

Scolateli accuratamente. Sistemateli su due vassoi disponendoli in bell’ordine. Cospargeteli di sale marino.

Servitelo con accanto un piattino nel quale avrete versato dell’aceto balsamico in cui verrano intinti dai vari commensali. Insistete che i vostri ospiti li mangino usando le dita.

-Ruth Reichl

Se ti piace, condividi con gli amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
More from Thaise Bacelar

Caffè in forchetta

Conosciuto anche come il dolce povero, questo dessert...
Read More

Lascia un commento