Chutney di mango

Una delle mie salse indiane preferite! Versatile, esotico e gustoso, il chutney di mango è l’accompagnamento ideale per un curry di carne, pesce o verdure. E’ anche un ottimo regalo da fare a agli amici che amano la cucina indiana o, più in generale, asiatica. Se seguite la ricetta qui sotto, avrete una salsa sublime sempre  a portata di mano in dispensa.

 

 

Stampa
Chutney di mango
Tempo di Preparazione
15 min
Tempo di Cottura
2 h
Tempo totale
2 h 15 min
 
Piatto: Conserve dolci e salate
Adatta le portate: 6 vasi da 250 ml
Autore: Thaise Bacelar
Ingredienti
  • 1 e 1/2 kg di mango maturo
  • 3 mele pink lady
  • 750 g di zucchero
  • 500 ml di aceto di mele o vino bianco
  • 400 g di scalogno
  • 2 cucchiai di paprika forte
  • 1 cucchiaino di senape in polvere o in grani
  • 2 cucchiai di zenzero fresco grattugiato
  • 6 barattoli per confettura da 250 ml
Preparazione
  1. Sbucciate i manghi e tagliate la polpa a pezzetti.

  2. Sbucciate le mele, tagliatele in quattro, privatele dei semi e del torsolo e quindi tagliatele a fettine sottili.

  3. Sbucciate gli scalogni e tritateli grossolanamente.

  4. Mettete il tutto in una pentola, unendovi anche l'aceto, lo zenzero grattugiato, la paprika e la senape.

  5. Fate cuocere a fuoco dolce per un paio d'ore, mescolando di tanto in tanto.

  6. Versate il chutney nei vasi (sterilizzati) quando è ancora caldo.

  7. Chiudete i vasi e sterilizzate per 20 minuti, in una pentola con acqua bollente. Togliete i vasi dall'acqua (facendo molta attenzione a non bruciarvi) e girateli a testa in giu è lasciate che si raffreddino cosi.

  8. Da conservare in un luogo fresco e buio. Io vi consiglio di utilizzarlo dopo un mese circa dalla preparazione, cosi tutti i sapori si saranno amalgamati e sviluppati completamente. Si conserva sotto vuoto per 1 anno.

 

Se ti piace, condividi con gli amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Tags from the story
, , , ,
More from Thaise Bacelar

Torta di patate dolci – Le ricette di Ruth Reichl-

E poi, come se le cose non fossero...
Read More

Lascia un commento